Estimo agrario Estimo ambientale Estimo civile Estimo industriale
       
Estimo  legale Valutazione azienda Terne ex DPR 327/2001 Arbitrati
       
Gestione rischio amianto Coordinamento sicurezza Collaudi Consulenza tecnica
 
In Materie Economico-Estimative In Gestione Rischio Amianto
 

PRESENTAZIONE ESTIMO IMMOBILIARE, INDUSTRIALE E AZIENDALE

 

Sergio Clarelli

 

ESTIMO IMMOBILIARE, INDUSTRIALE E AZIENDALE

Strumenti operativi per la stima di beni materiali e immateriali,

di costi d’impresa e di aziende industriali, artigianali e commerciali

 

HOEPLI editore

 

 

 

Consulta l'Indice

 

 

 

 

Consulta la Quarta di copertina

 

 

Presentazione

 

Le occasioni di stima in ambito immobiliare, industriale e aziendale, commissionate da soggetti pubblici o privati, o anche in ambito forense, per conto dell’autorità giudiziaria o in sede di ADR (Alternative Dispute Resolution), come per esempio i procedimenti arbitrali, sono frequenti ed esse sono in relazione sia ai trasferimenti giuridici, totali o parziali, diretti o indiretti, reali o ipotetici sia ai nuovi investimenti.

In particolare, per quanto riguarda le valutazioni immobiliari, negli ultimi tempi, ai metodi classici, si sono aggiunte le metodologie di stima fondate

sugli Standard nazionali e internazionali di valutazione immobiliare. A questo proposito, la recente norma UNI 11558:2014, dal titolo “Valutatore immobiliare. Requisiti di conoscenza, abilità e competenza”, richiede al professionista tecnico che riveste questo ruolo sia un’esperienza nel settore di almeno tre anni sia un ampio bagaglio di conoscenze tecniche ed economiche tra le quali, in primis, una conoscenza approfondita della disciplina estimativa e in particolare dei nuovi procedimenti di stima previsti dagli Standard nazionali e internazionali.

Inoltre, l’Estimo industriale e aziendale, relativo prevalentemente alle aziende industriali, commerciali e artigianali, comprende una casistica ampia di tematiche estimative riguardanti i beni patrimoniali aziendali, materiali e immateriali, nonché le metodologie di valutazione dell’azienda nel suo complesso.

Sono poi necessarie nozioni e conoscenze relative alla valutazione dei danni e all’analisi economica e finanziaria degli investimenti.

In quest’ottica, l’opera verte quindi sui temi dell’Estimo generale, dell’Estimo immobiliare, dell’Estimo industriale, dell’Estimo aziendale, dell’Estimo legale e dell’analisi degli investimenti, ed è rivolta ai professionisti tecnici ed economici operanti in qualità di consulenti anche in ambito forense o interessati in quanto dirigenti, quadri o funzionari pubblici.

Sono pertanto innanzi tutto presentate le basi dell’Estimo e gli elementi fondamentali di matematica finanziaria per la stima dei beni economici e per le valutazioni aziendali.

Si passa poi all’illustrazione dell’ambito d’azione dell’Estimo immobiliare e alla valutazione operativa degli immobili (aree e fabbricati) con la descrizione pratica delle diverse metodologie di stima, con particolare riferimento agli approcci e metodi estimativi contemplati dagli Standard nazionali e internazionali di valutazione immobiliare.

Si affronta poi l’ambito dell’Estimo industriale e aziendale con una preliminare e ampia esposizione del sistema aziendale. È affrontata in primis la valutazione operativa dei beni patrimoniali materiali aziendali (aree, fabbricati industriali e fabbricati civili in ambito industriale, impianti, macchinari, attrezzature, altre immobilizzazioni) ivi compresi i beni accessori (immobili e mobili), come pertinenze e giacenze di magazzino. Segue poi la valutazione operativa dell’azienda industriale, commerciale e artigianale con una descrizione teorico-pratica dei metodi di valutazione dell’azienda (metodi patrimoniali, metodi reddituali, metodi finanziari, metodi misti patrimoniali-reddituali,metodi innovativi, metodo dei multipli di mercato e metodi empirici), concludendo con la stima operativa dei beni patrimoniali immateriali (brevetti, marchi, software, concessioni, licenze, portafogli lavori, avviamento aziendale, ecc.). Infine, seguono la stima dei danni ai beni economici (fabbricati, impianti industriali, macchinari, ecc.) e dei danni economici di vario tipo, l’analisi economica e finanziaria degli investimenti e un’ampia casistica di valutazioni in ambito industriale.

Le metodologie e i procedimenti illustrati sono corredati da esempi applicativi, tabelle, schemi e grafici.

In definitiva, l’opera si prefigge nel complesso di fornire, in modo integrato, gli strumenti fondamentali della dottrina estimativa, ivi comprese le ultime

tecniche valutative immobiliari e industriali/aziendali, riconosciute a livello nazionale e internazionale, dal punto di vista teorico e pratico-operativo.

 

Novembre 2016

Sergio Clarelli

 
 

STUDIO DI INGEGNERIA ECONOMICA E DI CONSULENZA AMBIENTALE - DOTT.ING. SERGIO CLARELLI

Copyright 2001-2017